25
Ago

Abbronzatura perfetta più a lungo: come ottenerla in modo naturale

Sul finire dell’estate, ciò che più desideriamo è un’abbronzatura perfetta, che desideriamo anche che duri il più a lungo possibile. Così, come è importante prendere misure adeguate per non scottarsi, allo stesso modo è bene avere alcuni accorgimenti per rendere l’abbronzatura più duratura nel tempo. I suggerimenti di base sono sempre i soliti: bere acqua, mangiare tanta frutta e ortaggi, soprattutto quelli che aiutano a stimolare la produzione di melanina e a prendere una tintarella perfetta, come le carote e i pomodori, le pesche e il melone. Un ulteriore consiglio è quello di dare alla nostra pelle la giusta idratazione.

Abbronzatura più duratura con la vitamina E

Andiamo a sottovalutare spesso l’importanza che ha l’idratazione profonda della pelle. Vediamo, dunque, assieme quali sono i modi per dare il giusto nutrimento alla nostra pelle, affinché l’abbronzatura persista il più possibile nel tempo. Per mantenere luminosa la nostra abbronzatura ed evitare le odiose screpolature, non basta esclusivamente ricorrere al doposole. La pelle, a causa della salsedine e del cloro, infine del sole, perde il suo nutrimento: affinché “invecchi” più lentamente e per ritardare il naturale processo di desquamazione, è necessario idratarla a fondo con prodotti per il corpo adeguati. Non è necessario ricorrere a creme o unguenti particolarmente costosi e difficili da reperire. Al contrario, per ottenere ottimi risultati basta procurarsi oli e burri naturali di facile reperibilità. Questi prodotti naturali, infatti, sono molto idratanti e, soprattutto sono ricchi di vitamine, grazie alle quali l’invecchiamento delle cellule della nostra pelle viene ritardato. Gli oli e i burri perfetti per dare idratazione alla pelle, rendendola anche più tonica ed elastica, sono quindi quelli che contengono molta vitamina E, la quale è un potente antiossidante.

Oli e burri naturali: gli alleati della tua abbronzatura

Due prodotti ottimi per restituire alla pelle il suo nutrimento sono l’olio di germe di grano e l’olio di avocado. Puoi utilizzarli aggiungendoli alla crema idratante che usi quotidianamente oppure puoi massaggiarli direttamente sulla pelle, sia asciutta sia bagnata, per ottenere un effetto ancora più nutriente: essi esalteranno la tua abbronzatura e renderanno la tua pelle liscia e morbida. Un olio molto diffuso, leggero e allo stesso tempo perfetto per nutrire l’epidermide, è l’olio di cocco. Puoi anche iniziare ad applicarlo quando prendi il sole, purché ne usi quantità moderate: ti aiuterà ad abbronzarti, prevenendo le scottature. Se, purtroppo, non riuscirai ad evitare di scottarti, puoi applicare prima di tutto il gel di aloe. Questo gel ha un elevata potere lenitivo e rinfrescante, che allieverà il fastidio della scottatura e inizierà a ridare nutrimento alla pelle. In seguito, potrai applicare un prodotto fantastico per idratare e lenire l’epidermide: il burro di karitè. Multiuso come l’olio di cocco e l’aloe, il burro di karitè è anche ottimo come impacco per i capelli e valido in caso di scottature.
Grazie all’utilizzo di anche uno solo di questi oli e burri puoi preservare la tua abbronzatura più a lungo, rendere la pelle più luminosa e preservarla dall’invecchiamento causato dal sole.